8 Mag 2020

Nendo ha creato un progetto concettuale come gioco per i bambini che offre loro nuovi modi di mobilità e interazione in campi da gioco, parchi, scuole materne e spazi simili. Il progetto, intitolato Coen, introduce sei diversi modelli di auto in forme simili a giocattoli che utilizzano la tecnologia di guida autonoma e l’intelligenza artificiale.

Nendo descrive il progetto come un’auto del futuro che gioca con i bambini.

Coen, parola che in giapponese significa parco, è stato sviluppato per la DeNA Co., Ltd. con sede a Tokyo. Si tratta di una società che offre servizi in una vasta gamma, tra cui giochi mobili, sviluppo di infrastrutture urbane, costruzione di comunità e tecnologie di intelligenza artificiale nello sport.

blank blank blank

Strisce bianche e nere e occhi che sbattono le palpebre sulla superficie fanno apparire le macchine come creature viventi mentre ciascun modulo è stato sviluppato per offrire una particolare attività, nella quale è possibile impegnarsi utilizzando l’oggetto individualmente o combinandolo con altre forme.

blank blank blank blank

Gioco per i bambini Coen by Nendo

C’è “Agaru”, che assomiglia a un mini-van su cui i bambini possono salire per fare il giro del parco, con la possibilità di regolare l’auto in base all’altezza del bambino. Poi c’è “Mawaru”, con una forma semicircolare punteggiata da punte morbide, e “Yureru”, un altro modulo per auto concepito con un costante movimento laterale, che emula il modo in cui i bambini giocano sulle altalene. Infine “Suberu”, “Haneru” e “Yasamu”.

La prima delle tre ha la forma di uno scivolo mentre “Haneru” fa saltare i bambini come fosse un trampolino grazie alla forma a scodella, che facilita il salto. L’ultima, “Yasamu” offre un momento di riposo ai bambini, per sedersi insieme e parlare.

blank

È interessante notare che tutte le auto possono essere collegate tra loro per offrire varie attività tra cui percorsi a ostacoli per bambini.