19 Apr 2020

Lo studio giapponese Nendo ha disegnato una collezione di borse da costruire davvero speciale, in cui ognuna di esse è ricavata da singoli fogli di pelle che l’acquirente può assemblare da sé. Creata per la piattaforma online italiana “Up To You Anthology”, ciascuna borsa della collezione Mai è stata progettata come un unico foglio di pelle tagliato al laser e distribuite in una forma completamente piatta. Una volta ricevuto, il cliente può piegare e assemblare la borsa senza alcun ausilio, ma soltanto seguendo le pratiche istruzioni, che prevedono l’unione di alcuni rivetti da inserire nei fori della borsa.

Oltre alla soddisfazione di “costruire” una borsa con le proprie mani, c’è un ulteriore vantaggio, ossia la semplificazione del processo di produzione che consente di ridurre l’impatto ambientale di imballaggi e involucri.

blank blank blank

Per come si presenta, lo studio Nendo ha deciso di chiamare la borsa Mai, nome che deriva dalla parola giapponese “ichi-mai”, che si traduce in “un foglio”. Disponibile in una gamma di dimensioni e colori diversi, tra cui giallo senape, marrone scuro, kaki e verde acqua, Mai è ottenuta dalla tintura della pelle con un tannino di origine vegetale, evitando quindi l’utilizzo di coloranti chimici inquinanti.

blank blank blank blank

Non è la prima volta che Nendo si avventura nel design delle borse: precedentemente infatti, lo studio giapponese ha creato una borsa per il marchio di accessori Tod’s, uno dei brand più famosi nel campo della pelletteria di lusso.

blank

La borsa può cambiare forma per adattarsi a diverse dimensioni. Nella sua forma estesa, Mai può contenere un disegno A3 a dimensione intera, ma è possibile creare una forma più compatta utilizzando i bottoni automatici agli angoli per piegare la borsa a metà.

blank blank