3 febbraio 2016

Le forme avveniristiche dell’architettura e del design degli ultimi decenni hanno visto l’affermarsi di nuovi materiali, come vetro, plexiglas e policarbonato, adatti a dare le giuste trasparenze e quel senso di permeabilità che mette in relazione l’architettura con il paesaggio circostante. La stessa tendenza si è registrata nel campo dell’interior design e dell’arredamento. E non è un caso. Le forme innovative dei complementi d’arredo si sposano perfettamente con questi materiali, che si prestano alle più svariate combinazioni, dalle più scontate alle più audaci. Le trasparenze si possono abbinare tanto ai materiali tradizionali, primi tra tutti il legno, quanto a quelli contemporanei, come l’acciaio satinato, valorizzando ogni tipo di arredo.

Il vetro ha un indice di trasparenza elevato e, grazie a nuove tecniche di lavorazione, come la tempratura, può raggiungere una notevole solidità, dalla resistenza agli shock termici a quella meccanica.
Notevole anche l’effetto cristallino del plexiglas, sempre più utilizzato nella realizzazione di lampade e complementi di arredo. Questo materiale gode di una buona resistenza agli urti e agli agenti chimici, ma è pur sempre un materiale plastico, e per questo più soggetto a rigature. Più resistente è il policarbonato o PCC, derivante da un composto organico, caratterizzato da una notevole durezza e da un’ottima resistenza agli urti e ai graffi.

Elemento che accomuna i tre materiali è la capacità di donare leggerezza all’ambiente. Forme lineari e nette, superfici lucenti e brillanti, riescono ad integrarsi perfettamente con molti stili d’arredamento. Evanescenza e neutralità impediscono l’effetto di dimezzamento degli spazi, lasciando permeare i flussi di luce. Il risultato è un ambiente valorizzato ed illuminato in modo del tutto naturale. La limpidezza giova anche agli altri complementi d’arredo: un tavolo di cristallo ed acciaio satinato, accostato ad un divano bianco o dalle tinte forti, crea un riverbero di luce, capace di illuminare la totalità dello spazio.

Luce e trasparenze per ogni stanza della casa

Materiali trasparenti sono perfetti nella zona living, ma anche nello studio e in cucina. Particolare l’effetto che si ottiene abbinando diversi elementi trasparenti, come un tavolo in vetro con sedie in policarbonato: i complementi d’arredo, pur essendoci, sembrano quasi invisibili.

Un risultato estetico apprezzabile si ottiene anche con l’accostamento ai materiali tradizionali: un piano d’appoggio in vetro su un tavolo in legno o in acciaio, dona un tocco di eleganza alla sala da pranzo.
Anche le altre zone della casa possono essere arredate con soluzioni dalle trasparenze originali: abat-jours e lampadari in policarbonato e rivestimenti in plexigrass trasparente per il letto, conferiscono spaziosità e leggerezza a tutta la stanza. Tali materiali, inoltre, pur essendo più ricercati, hanno generalmente un prezzo accessibile, data la loro produzione di tipo industriale.

Arredare con le trasparenze, che diventano le vere e proprie protagoniste dell’ambiente domestico, si rivela, dunque, una strategia intelligente per realizzare una casa dal design unico e dallo stile ricercato e moderno. Non solo. Il vetro può essere utilizzato anche come elemento strutturale, in sostituzione delle pareti divisorie. Via libera ad ampie vetrate trasparenti per definire gli spazi di cucina e soggiorno, o anche a specchio, per una privacy assicurata.
Anche le scale possono beneficiare della leggerezza e dell’eleganza del vetro. Superlativo l’effetto ottenuto inserendo elementi in vetro su una struttura in acciaio satinato.

Tante dunque le soluzioni per soddisfare le più diversificate esigenze ed avere comunque il medesimo risultato: una casa dal design ricercato ed inimitabile.